SocleDuMonde

Il blog come grande contenitore di suggestioni correlate direttamente o indirettamente al macrotema “Interni assoluti”.
Che cos’è un interno assoluto?
Per delineare un quadro preciso della questione è necessario, a mio parere, far riferimento non semplicemente al campo del design
ma indagare un po’ più a fondo in aree apparentemente estranee alla progettazione.
Dico “apparentemente” perché credo che tutto il mondo che ci circonda possa fornire spunti di riflessione e d’indagine:
è necessario mutare e moltiplicare i propri punti di vista inclinando metaforicamente la testa come fa il pubblico di fronte all’opera di Manzoni,
da cui prende il nome questo blog.

theydesign:

Starbucks concept store in Amsterdam designed by Liz Muller with a team of local artists and craftsmen in a historic bank vault. via dezeen

cjwho:

Beautiful Double Exposures Combine NYC and London by Daniella Zalcman | via

Photographer Daniella Zalcman’s New York + London series presents what she calls “a love letter to two beautiful cities.” The photographer presents a collection of double exposure images, all captured on her iPhone, merging the urban and natural landscapes that define both New York City and London. She simultaneously exhibits their similarities and differences, creating a new landscape that reminds her of both places.

Having lived in New York for seven years, Zalcman had already decided that the bustling city was her home, but after a trip to London, a city she immediately fell in love with, the photographer realized that she suddenly had two homes. Zalcman explains, “The resulting images are part New York, part London, and collectively represent my vision of home.”

CJWHO:  facebook  |  twitter  |  pinterest  |  subscribe

Contemplating the Void: Interventions in the Guggenheim Museum- Anish Kapoor- 2010 Mostra in alta risoluzione

Contemplating the Void: Interventions in the Guggenheim Museum- Anish Kapoor- 2010

(Fonte: anishkapoor.com, via imfabulouslylazy)

cjwho:

Il Vallone dei Mulini (Deep Valley of the Mills), Sorrento, Italy. Abandoned in 1866.

cjwho:

Il Vallone dei Mulini (Deep Valley of the Mills), Sorrento, Italy. Abandoned in 1866.

(Fonte: cjwho)

FIL..VERT

L’artista GAËLLE VILLEDARY ha progettato per Jaujac, un piccolo villaggio francese, Tapis Rouge! un tappeto erboso che celebra il 10° anniversario delle arti del villaggio e dei percorsi nella natura. L’installazione è composta da 168 rulli di green che coprono circa 1.400 metri con un peso di 3,5 tonnellate, tracciando un percorso nel centro della città. L’opera, interamente bio-compatibile, è stata creata con l’intento di collegare idealmente gli abitanti del villaggio con le valli circostanti.

confini invisibili della cultura mediorientale ai giorni nostri…

DUBAI GRAPHIC ENCYCLOPEDIA

In questo video potete vedere Janet Echelman, l’artista protagonista del post precedente, mentre illustra i suoi capolavori… 

Le forze della natura vivono e respirano nelle poetiche sculture realizzate con reti da pesca, dall’artista statunitense Janet Echelman. La luce, la trama e il vento, sono gli elementi alla base di ogni sua installazione, ma anche un enorme conoscenza tecnologica e un notevole impegno nello studio delle forze eoliche e strutturali. La perfetta combinazione tra un antico mestiere (la pesca) e le più moderne tecnologie.

Tsunami 1,26 merita di essere descritta più a fondo per la complessità del pensiero a monte che ne ha permesso la realizzazione:  è stato infatti ispirato dallo tsunami provocato dal terremoto del 2010 in Cile, fenomeno che portò all'accorciamento delle giornate di 1,26 microsecondi come risultato di una redistribuzione della massa della Terra. 

Meditando su questi fenomeni, il lavoro sottolinea l’interdipendenza dei sistemi terrestri e la comunità globale. Si chiede allo spettatore di mettere in pausa e prendere coscienza a proposito del fatto che egli fa parte di una “rete” più ampia di cui fa parte e da cui non può sottrarsi.

Studio Echelman ha generato un modello 3D del tsunami utilizzando i dati JetPropulsion della NASA e di NOAA, Centro per la Ricerca Tsunami.

Bloom: 28,000 Potted Flowers Installed at the Massachusetts Mental Health Center Mostra in alta risoluzione

Bloom: 28,000 Potted Flowers Installed at the Massachusetts Mental Health Center

cjwho:

starbucks interior by kengo kuma

(via cjwho)

Penelope


L’installazione dell’artista Tatiana Blass fa riferimento al mito omerico dell’Odissea. 

La leggendaria tela di Penelope cantata nel poema omerico dell’Odissea prende vita e si appropria dello spazio, interno ed esterno. La tela che si intreccia di giorno e si disfa di notte si fa abnorme, ricopre l’intero pavimento della cappella e poi straborda fuori, persino attraverso i buchi del muro, si fa disordinata, disfatta appunto, ricoprendo cortile e piante.  Il telaio è stato collocato dove si suppone fosse l’altare.  

L’installazione è stata realizzata nella cappella di Sao Paulo Morumbin, Brasile.




(via wrinkledorgan)

Ultralite Powered by Tumblr | Designed by:Doinwork